Passa ai contenuti principali

Il Milan ritrova l'Europa. Analsi UEFA Europa League Craiova-Milan.



Più di tre anni, oltre mille giorni, mille giorni di sofferenza per un intero popolo, ma il Milan finalmente riabbraccia l'Europa. Il popolo rossonero risponde a gran voce alla chiamata dei ragazzi di Montella. Per il ritorno giovedì prossimo a San Siro sono già stati venduti numerosi biglietti, i tifosi sono tornati felici e sull'onda dell'entusiasmo a pochi chilometri dal Danubio il Milan affronta il Craiova di Devis Mangia, squadra abbordabilossima sulla carta. Montella dopo il 4-0 contro il Bayern ha le idee chiare su quelle sono le garanzie che ha, si è ritrovato una squadra rivoluzionata sa che non è facile ma nella preparazione i neoacquisti hanno dimostrato di essersi subito ambientati e di essere pronti a far bene. Il tecnico campano non ha a disposizione gli ultimi due innesti, Biglia e Bonucci visto che sono arrivati quando la lista UEFA era già pronta. In attacco spazio al giovane primavera Cutrone che in una serata da sogno ha fatto parlare di se contro il Bayern. L'Universitatea Craiova comunque non è una squadra da sottovalutare, la squadra di Fausto Rossi infatti non rende la vita facile ai rossoneri che nei primi 20 minuti non fanno nulla, un solo tiro dalla distanza centrale di Niang al 20esimo. Il Milan deve evitare errori in difesa come quello che al 23esimo fa impegnare Donnarumma al debutto europeo assoluto, viene applaudito il diciottenne dai numerosi tifosi rossoneri presenti in Romania, Fassone aveva detto che il caso Donnarumma si sarebbe risolto alla prima parata. Sfortunato il Milan, Cutrone da posizione defilata calcia sul primo palo, e prende il legno interno, la palla attraversa la linea e da solo l'illusione del gol. Grande assist di Borini, che viene spostato sulla fascia destra per aiutare Abate e Kessiè un po in difficoltà in inizio gara. Milan che prova ad aprire la difesa dei padroni di casa, i rossoneri non trovano molti sbocchi. Occasione rossonera al 40esimo Rodríguez si inserisce perfettamente ma controlla male non viene assegnato un calcio d'angolo netto. Lo stesso Rodríguez  va a battere un calcio di punizione da posizione molto defilata guadagnato da Borini, lo svizzero mette a segno una perla, il portiere aveva comunque Borini e altri due giocatori del Milan oltre ai suoi compagni davanti, impossibile quindi da parare. 



Il Milan riesce a fare la cosa più difficile andare a segno in trasferta e a sbloccare la partita che rischiava di diventare uno 0-0 oppure addirittura una sconfitta. Il secondo tempo inizia dov'era finto il primo, al 58esimo Donnarumma sbaglia l'uscita e Mitrita, il numero 28 del Craiova sfiora con un tiro a giro da fuori area il pareggio. Al 66esimo Montella prova a dare una scossa alla squadra, passa al 3-4-1-2 sacrificando Borini e mettendo André Silva, l'ex Roma uno dei migliori. Bonaventura andrà a fare il trequartista. In fase difensiva i due esterni Niang e Abate si abbassano e formano una difesa a cinque. Milan che nella fase centrale del secondo tempo si fa schiacciare, la squadra è molto stanca e proprio per questo Montella mette dentro Andrea Conti per Abate. Cutrone esce al suo posto dentro Antonelli, Niang va a fare la prima punta affianco a Silva. Craiova che domina il finale il Milan soffre tantissimo e la squadra di Mangia continua ad attaccare anche se trova una difesa rossonera molto buona.
Ricardo Rodríguez 1234 giorni dopo Ricardo Kakà va a segnare un gol in Europa con la maglia del Milan che dopo tre minuti di recupero porta a casa una vittoria importantissima, visto che è arrivata anche in trasferta, non è ancora finita però, la settimana prossima a San Siro io Milan deve tenere il risultato cercando di fare anche una partita migliore. Altro sgambetto di Montella a Mangia dopo il 2-0 in un Catania-Palermo che costò la panchina all'ex allenatore dell'under 21, dopo quella gara Mangia non ha più allenato in Serie A.

Pagelle: 

Donnarumma: 6.5
Abate: 6+
Zapata: 7
Musacchio: 7-
Rodríguez: 7
Kessiè: 7.5
Montolivo: 7-
Bonaventura: 6
Borini: 7+
Cutrone: 7
Niang: 6.5
Silva: 6.5
Conti: 6.5
Antonelli: S.V. 

Montella: 7-

Complessivo: 6.5


Il Milan torna ad assaporare l'Europa al debutto stagionale e riesce a "passare ai risultati formali". 




Se questo articolo ti è piaciuto, ti consiglio di leggerne altri e di salvare il link del Blog, segui anche le pagine social del Blog del Tifoso in modo da rimanere connessi con il mondo dello sport. Continua a seguirmi perché il calcio è qui.



Leggi anche



Commenti

Post popolari in questo blog

Che partita... orrenda, l'Italia ne prende tre al Bernabéu. Le cause della sconfitta

Pagina Instagram
Pagina Facebook
Pagina Google+

"Vi stupiremo" queste le parole di Ventura alla vigilia del match contro gli iberci, e almeno su questo il tecnico della nazionale non ha sbagliato, nessuno però si aspettava una prestazione così brutta degli azzurri che in partita non sono mai entrati, giornata perfetta per la Spagna che ha potuto fare tutto quello che voleva, si è goduta le giocate di Isco e il ritorno del suo miglior marcatore, David Villa.


Ma quali sono le cause di questa pesante sconfitta?
Sicuramente il modulo ha inciso, le partite si vincono a centrocampo e non ti puoi permettere di andare ad affrontare la Spagna, che fa del possesso la sua arma migliore, con solo due uomini in mezzo al campo. Ma questo non è l'unico motivo per il quale l'ipotesi 4-2-4 doveva essere scartata immediatamente, gli azzurri contro la Roja si sono schierati con Darmian e Spinazzola, due che nei rispettivi campionati non hanno giocato neanche un minuto, e sebbene Darmian …

Rassegna Stampa (6 Luglio 2017)

Buona domenica a tutti oggi è giorno di rassegna stampa, ma prima di iniziare vi ricordo di seguire le pagine social del Blog del Tifoso e di attivare le notifiche relative ai post in modo da rimanere sempre aggiornati col Blog e col mondo dello sport. Iniziamo. 

La Gazzetta dello Sport:

Bolt the end, l'atleta giamaicano si ritira dopo il bronzo conquistato ai mondiali di atletica leggera a Londra.  Juve difesa al... verde, amichevole pessima per la Juve contro gli Spurs giocata con la terza maglia appunto verde.

QS:
In occasione dell'amichevole tra Wolfsburg e Fiorentina, la Viola ritrova Gomez il colpaccio che poi si rivelò Flop, dell'estate 2013.


Il Corriere dello Sport:

Anche il Corriere dedica la prima pagina alla brutta sconfitta a Londra della Juve ad opera del Tottenham. Spazio anche per il Napoli che affronterà Balo e il suo Nizza nei preliminari di Champions League, mentre Ancelotti porta a casa il primo titolo, dopo il pessimo pre-campionato.

Tuttosport:  Anche…

Italia: o si cambia o si resta a casa

Una sconfitta pesante da parte degli azzurri ieri sera alla Friends Arena contro la Svezia, una bruttissima prestazione degli azzurri, complice anche un arbitraggio scandaloso e un gioco molto scorretto dei giocatori svedesi. Tutti questi elementi messi assieme hanno portato ad un risultato che non ci fa per nulla piacere. Al ritorno a San Siro infatti, sarà assolutamente vietato prendere gol e bisognerà fare la partita perfetta se questa nazionale non vuole entrare nella storia per non essersi qualificata ai mondiali.

Il riassunto della partita
L'Italia sbaglia completamente l'approccio alla gara, pochissime occasioni create, la squadra sembrava che stesse aspettando di prender gol, nel finale sono saliti tutti ma senza una vera organizzazione tattica, il risultato è stato condizionato anche dall'arbitraggio, molteplici sono stati i falli degli svedesi non sanzionati, i nostri sono stati massacrati fisicamente, per non parlare del gol preso, nato da una distrazione della…