Passa ai contenuti principali

Panoramica Stadi Serie A Tim 2016-2017



Il calcio è in assoluto il gioco più seguito d'Italia, ma quali sono i templi dove il pallone viene calciato, quali sono i luoghi dove ci sono gioie e dolori, dove i nostri beniamini mostrano le loro capacità, dove si canta novanta minuti e passa e appena la squadra di casa segna tutti si alzano in piedi. In questo articolo andremo a vedere questi luoghi magici, analizzeremo gli Stadi di Serie A Tim 2016/2017. Iniziamo.

Atalanta: Stadio Atleti Azzurri d'Italia

L'Atleti azzurri ospita le partite interne della Dea dal 1928, cioè ventuno anni dopo la sua fondazione. Lo stadio ha una capienza di 21.300 persone, è stato ristrutturato di recente (2015). Presenta una struttura a pianta ovale e è provvista di copertura nelle tribune centrali. L'impianto è di proprietà del comune di Bergamo. L'Atleti Azzurri ospita anche dal 2003 le gare interne dell'Albinoleffe.



Bologna: Renato Dall'Ara

Chiamato così in onore dell'ex presidente del Bologna deceduto tre giorni prima del primo spareggio per lo scudetto della sua squadra. L'impianto ha 38.279 posti a sedere ed è di proprietà del comune (come la maggior parte degli stadi d'Italia) stadio a pianta ovale con una pista atletica di otto corsie e con una copertura sulla tribuna centrale e laterale. Lo stadio è stato inaugurato nel 1927 e ristrutturato in occasione di Italia 90 e nel 2015. È considerato uno dei campi migliori in Italia e in Europa, assieme allo stadio Artemio Franchi di Firenze, per la straordinaria qualità drenante e compattezza del manto erboso.



Cagliari: Sant'Elia

Lo stadio Sant'Elia è lo stadio del Cagliari dal 1970 fino ad oggi, è di proprietà del comune ed è stato ristrutturato ben quatto volte, nel 1989, nel 2003, nel 2013 e nel 2014. Ha ospitato la sua ultima gara il 28 maggio 2017, ultima giornata di Serie A con successo rossoblù sul Milan. Sarà demolito entro il 2018 e il Cagliari giocherà le partite interne in un nuovo stadio del quale inizieranno i lavori quest'estate. Il Sant'Elia presenta una pista atletica di otto corsie non agibili, una copertura della tribuna centrale, una struttura in cemento armato, e ha una capienza di 16.074 persone. Ha ospitato tre gare della nazionale inglese a Italia 90.


Chievo Verona: Marc'Antonio Bentegodi

Proprietario il comune di Verona il Bentegodi ospita le gare interne di Chievo e Hellas ed è teatro del Derby della Scala. Ha una capienza di quasi 40.000 spettatori (39.211) e presenta una pista atletica di otto corsie, una copertura totale e una struttura a pianta ellittica. Il manto erboso è fatto per il 75% da erba naturale e dal restante 25% da erba sintetica.



Crotone: Ezio Scidia

Lo stadio Ezio Scidia è lo stadio che ospita le partite casalinghe del F.C. Crotone, è stato ristrutturato pochi mesi fa, motivo per il quale le prime giornate della Serie A di quest'anno il Crotone ha giocato allo stadio Adriatico di Pescara. Ha una capienza di 16.640. Non presenta copertura.



Empoli: Carlo Castellani

Il Castellani è la casa dell'Empoli e può ospitare fino a 16.284. Ha una pista atletica di otto corsie e ha una copertura sulle tribune ei distinti. Nel 2015 l'Empoli presenta un progetto di ristrutturazione, la capienza dovrebbe aumentare fino a 20.000 posti ricostruendo le curve e mettendo una copertura completa sulle tribune, inoltre levando la pista atletica.



Fiorentina: Artemio Franchi

Lo stadio della Viola è stato inaugurato nel 1931 e fino al 1990 presentava la pista atletica. Ha una struttura a pianta D in cemento armato, presenta copertura sulla tribuna centrale e ha 46.366 posti a sedere ed è il quinto stadio italiano per capienza. Il manto erboso del Franchi è considerato uno dei migliori d'Europa. La casa della Fiore è stata teatro delle partite del gruppo A di Italia 90 e del quarto di finale tra Argentina e Jugoslavia vinta dalla squadra di Maradona per 0-0 d.t.s. e 3-2 d.c.r.


Genoa e Sampdoria: Luigi Ferraris

Lo stadio di Genova ospita le gare interne di Genoa e Samp, ha una capienza di 36.599 persone, una copertura completa ad eccezione delle 15 file più basse delle gradinate, non presenta pista atletica e una struttura a pianta quadrata. È stato ristrutturato in occasione di Italia 90 e nel 2015. Proprio ad Italia 90 a Marassi (Altro nome del Ferraris) si sono giocate tutte le gare del gruppo C e l'ottavo di finale tra Irlanda e Romania, vinta dagli Irlandesi 5-4 ai rigori.



Inter e Milan: Giuseppe Meazza


Il Giuseppe Meazza o San Siro è uno degli stadi più prestigiosi al mondo e il più capiente di Italia, infatti può ospitare fino a 80.018 supporters. È soprannominato "La scala del calcio" o il "Tempio del calcio". Ha una struttura quadrata e una copertura totale. Nel 2009 il quotidiano inglese The Times lo ha inserito al secondo posto nella classifica degli stadi più belli del mondo.


Juventus: Juventus Stadium

Inaugurato l'otto settembre 2011, lo Juventus Stadium è la casa dei bianconeri prendendo il posto del Delle Alpi. È uno dei pochi stadi di proprietà del Club in Italia. Ospita fino a 41.507 spettatori, il sesto stadio per capienza in Italia, è fornito di una copertura su tutti i settori e una struttura a pianta rettangolare, i costi per la realizzazioni sono stati sugli 155.000.000 euro. Ritenuto tra gli impianti più avanzati a livello mondiale, ed inoltre è stato premiato con lo Stadium Innovation Trophy al Global Sports Forum 2012 quale scenario sportivo più innovativo d'Europa. L'ultima sconfitta dei bianconeri in casa risale alla 37esima giornata di Serie A Tim 2015-2016, quando l'otto giugno il Verona vinse 2-1 coi gol di Viviani e Luca Toni. Da quando la Juve gioca allo Stadium ha sempre festeggiato lo scudetto. Dal primo luglio per questioni di sponsorizzazione, lo Juventus Stadium si chiamerà Allianz Stadium.




Lazio e Roma: Stadio Olimpico

A livello calcistico l'Olimpico di Roma ospita le gare interne di entrambe le squadre della capitale e detiene il "record" di gare giocate dalla nazionale maggiore, è inoltre teatro della finale di Coppa Italia Tim Cup. Lo stadio presenta una pista atletica a nove corsie, una struttura a pianta ovale in cemento armato e una copertura di tutti i settori. Il proprietario è il CONI ed è stato ristrutturato l'ultima volta per Italia 90, dove ha ospitato tutte le partite degli azzurri, ad eccezione della semifinale giocata a Napoli, e la finale tra Argentina e Germania Ovest. L'Olimpico è stato teatro anche di quattro finali di Coppa dei Campioni/Champions League:
Liverpool-Borussia Mönchengladbach (Coppa dei Campioni 1976-1977)
Roma-Liverpool (Coppa dei Campioni 1983-1984)
Ajax-Juventus (Champions League 1993-1994)
Barcelona-Manchester United (Champions League 2008-2009).


Napoli: San Paolo

Situato nel quartiere di Fuorigrotta, il San Paolo è il terzo stadio per capienza in Italia nonché la casa del Napoli dalla sua inaugurazione. Il proprietario è il comune di Napoli, e lo stadio presenta una pista atletica di otto corsie, una struttura a pianta ovale in cemento armato e una copertura in lega metallica e perspex su tutti i settori. È stato ristrutturato per Italia 90 dove ha ospitato due partite della fase a gironi gruppo B, l'ottavo tra Colombia e Camerun, il quarto Inghilterra-Camerun e la semifinale Italia-Argentina.


Palermo: Renzo Barbera

L'ex stadio "La Favorita" è lo stadio che ospita l'Unione Sportiva Città di Palermo e può contenere fino a 36.349 spettatori. La struttura è a pianta ovale con copertura sulle tribune. Il Barbera ha ospitato tre partite del gruppo F a Italia 90 e nel '97 la finale di ritorno della Supercoppa UEFA tra Juventus e PSG.


Pescara: Stadio Adriatico

Lo stadio Adriatico Giovanni Cornacchia è lo stadio di Pescara che ospita il Club biancoazzurro. Lo stadio ha una pista atletica di nove corsie e una struttura a pianta ovale, può ospitare oltre 20 mila persone.


Sassuolo: Mapei Stadium

Il Mapei Stadium Città del Tricolore di Reggio Emilia è la casa del Sassuolo dal 2013, anno in cui i neroverdi debuttarono in A, ma il Sassuolo non è l'unica squadra a beneficiarsi: infatti anche la Reggiana gioca le partite interne al Mapei Stadium. In passato questo impianto ha ospitato anche le partite del Carpi. Lo stadio è sul modello inglese infatti presenta tribune e distinti molto vicine al campo di gioco. Il Mapei Stadium è stato il primo stadio di proprietà di un club in Italia, infatti è stato costruito dalla Reggiana. Il Mapei Stadium ospita anche le semifinali e la finale del campionato Primavera.


Torino: Stadio Olimpico Grande Torino

Intitolato così in onore del Grande Torino scomparso a Superga, lo Stadio Olimpico è la casa dei granata dal 2006 anche se lo era già stata dal 1958 al 1990. Lo stadio può ospitare fino a 27.958 e ha una copertura totale. È uno dei quattro stadi italiani a rientrare nella Categoria 4 UEFA, quella con maggior livello tecnico.



Udinese: Dacia Arena


Lo Stadio Friuli, per questioni di sponsor Dacia Arena, è uno dei pochi stadi italiani di proprietà di un club. La capienza è di 25.132 persone, la struttura è a pianta rettangolare e la copertura è totale. Nel triennio 2013-2016, lo stadio è stato ristrutturato e la pista atletica è stata rimossa.



Questa era una panoramica degli stadi della Serie A Tim 2016/2017, fatemi sapere il vostro pensiero e fatemi sapere se volete la stessa cosa con gli stadi della BPL oppure dei migliori stadi d'Europa.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ora Gerard tocca a te

Pagina Instagram
Pagina Facebook
Pagina Google+

Nella vittoria a Madrid contro il Getafe Valverde perde uno dei pezzi più pregiati della sua rosa, l'uomo mercato della calda estate blaugrana, chiamato a sostituire Neymar, ma che ora dovrà recuperare sia dall'infortunio, sia la condizione fisica e in più non sarà ancora integrato con il resto della squadra, quasi una stagione buttata per un "ragazzino" pagato quasi 150 milioni, ora costretto a star fermo per almeno 4 mesi.
Ma come l'infortunio di Milik nel Napoli, ha permesso di scoprire a Sarri la dote di bomber di Mertens, Valverde ora può puntare sul talento di Gerard Deulofeu, il canterano da quando è tornato ha sempre offerto grandi prestazioni quando è stato chiamato in causa. Ma l'ex Everton non è l'unico giocatore disponibile per Valverde in quel ruolo, l'infortunio di Dembélé da spazio anche a due giocatori quali Denis Suarez e Arda Turan, due giocatori pieni di talento ma che devono essere recu…

Pagella Juventus 2016-2017

Pagella Juventus F.C.

Pagina Facebook

La Juventus anche quest'anno porta a casa sia la Tim Cup, sia la Serie A ma non riesce a vincere il suo reale obbiettivo, ovvero la Champions League dove si ferma solo in finale. Andiamo ad analizzare nello specifico le prestazioni dei singoli giocatori.
Voti in collaborazione con Mr. Tag Stefan
Descrizione a cura di Simone Palumbo

Gianluigi Buffon
: 8

A 39 anni è ancora uno dei giocatori chiave della Juve, spesso salva i bianconeri con interventi prodigiosi, peccato che non è riuscito ad alzare quel maledetto trofeo.

Neto Murara: 6

Quando viene chiamato in causa spesso fa desiderare, ma non è facile reggere il confronto con Buffon. Nel complesso offre buone prestazioni.

Elmil Audero: S.V.

Solo l'ultima giornata di campionato non è sufficiente per giudicare le prestazioni del portiere Italo-Singaporiano.

Giorgio Chiellini: 7.5

Ottima stagione per il gorilla che si conferma uno dei migliori al mondo nel suo ruolo, quest'anno si …

L'Italia si ferma contro il muro Spagna, fine del sogno azzurro. Analisi Euro U21, Spagna-Italia

Pagina Facebook
Pagina Instagram
Pagina Google+

A Cracovia l'Italia arriva senza Berardi e Conti per squalifica, li sostituiscono Calabria e Petagna. Gli azzurrini si trovano davanti la Spagna, l'avversario più tosto dell'Europeo.


La Spagna addormenta la partita con il solito Tiki-Taka e il ritmo è lento, non ci sono grandi azioni in un primo tempo squallido.
Inizia la ripresa, e ci sono ancora poche azioni. L'Italia difende molto bene ma al 53esimo lasciano uno spazio gli azzurrini e Saúl mette dentro da fuori area.
Al 58esimo fallo di frustrazione di Gagliardini, era già ammonito, doppio giallo in dieci gli azzurrini. Uomini di Di Biagio ci credono e con un'azione spettacolare dell'Italia in particolare di Bernardeschi, porta tutti a spazio poi il suo sinistro deviato finisce in rete.
Per la terza volta, si alza Cerri l'Italia segna.
La Spagna reagisce subito, dalla distanza sempre Saúl. In ritardo Donnarumma. Entra Cerri per Petagna al 73' l'It…