Passa ai contenuti principali

Pagella Juventus 2016-2017




Pagella Juventus F.C.

Pagina Facebook

La Juventus anche quest'anno porta a casa sia la Tim Cup, sia la Serie A ma non riesce a vincere il suo reale obbiettivo, ovvero la Champions League dove si ferma solo in finale. Andiamo ad analizzare nello specifico le prestazioni dei singoli giocatori.
Voti in collaborazione con Mr. Tag Stefan
Descrizione a cura di Simone Palumbo

Gianluigi Buffon
: 8

A 39 anni è ancora uno dei giocatori chiave della Juve, spesso salva i bianconeri con interventi prodigiosi, peccato che non è riuscito ad alzare quel maledetto trofeo.

Neto Murara: 6

Quando viene chiamato in causa spesso fa desiderare, ma non è facile reggere il confronto con Buffon. Nel complesso offre buone prestazioni.

Elmil Audero: S.V.

Solo l'ultima giornata di campionato non è sufficiente per giudicare le prestazioni del portiere Italo-Singaporiano.

Giorgio Chiellini: 7.5

Ottima stagione per il gorilla che si conferma uno dei migliori al mondo nel suo ruolo, quest'anno si è tolto varie soddisfazioni come il col contro il Barça.

Mehdi Benatia: 6.5

Si fa trovare sempre pronto quando viene chiamato in causa, il Marocchino si dimostra un ottimo ricambio della BBC.

Andrea Barzagli: 7.5

Un muro come al solito, Andrea Barzagli è una sicurezza dietro. Quest'anno il cambio di modulo lo ha sfavorito, ma ogni volta che è stato schierato non ha mai deluso. Un pilastro.

Leonardo Bonucci: 8

Stagione straordinara per Leonardo Bonucci, monumentale, una sicurezza dietro che però si dimostra molto abile in fase offensiva oltre che in quella di impostazione. Uno se non il migliore al mondo.

Daniele Rugani: 6.5

Non ha giocato tantissimo quest'anno, ma quando lo ha fatto il suo rendimento non ha fatto lamentare.

Daniel Alves: 7

L'inizio non è dei migliori, ma verso fine stagione esplode del tutto dimostrandosi il fuoriclasse visto a Barcelona, tanta classe ed esperienza.

Alex Sandro: 7.5

Il miglior terzino della Serie A, fa tutto: in difesa non fa passare nessuno, e sia veloce che fisico ed sa crossare molto bene, insomma sa fare benissimo sia la fase difensiva che offensiva.

Stephan Lichtsteiner
: 6

Gioca poco, ma quando lo fa non lascia a desiderare. Un'ottima riserva.

Kwadwo Asamoah
: 5

Gioca poco e il rendimento, al contrario di Lichtsteiner, non è dei migliori.

Paolo De Ceglie
: S.V.

Non era neanche in tribuna, fuori dal progetto, invalutabile.

Federico Matiello: S.V.

Non ha mai giocato neanche lui, non gli si può attribuire un voto.

Reparto Difensivo: 8.5

La miglior difesa della Serie A, una delle migliori d'Europa. Sono pochi quelli che sono riusciti a sfondare la difesa bianconera, persino Messi, Neymar e Suarez sono riusciti ad andare a segno. Complimenti.



Miralem Pjanic: 7

Si è dimostrato un grandissimo colpo, ma il bosniaco è troppo discontinuo.

Sami Khedira: 7.5

Grande stagione per il tedesco, che in mezzo al campo da qualità e quantità. Ottime prestazioni offerte.

Claudio Marchisio: 6

Ritorna dopo un grave infortunio e il suo rendimento non è stato al Top. Abbastanza mediocre, ma si riprenderà presto.

Tomas Rincon: 6

Arrivato a gennaio si mostra un'ottima riserva, quando è entrato ha dimostrato che i soldi spesi per lui, non sono stati buttati.

Stefano Sturaro: 5

Non da Juve l'ex Genoa, gioca male e non è entrato negli schemi di Allegri.

Mario Lemina: 5

Lo stesso discorso di Sturaro, non si dimostra mai all'altezza. Gli farebbe bene cambiare.

Rolando Mandragora: S.V.

Non ha mai giocato, quindi è invalutabile.

Centrocampo: 7

È la zona dove la Juve soffre di più, ma ciò nonostante è un buon reparto. Servirebbe però qualche rinforzo.



Juan Cuadrado: 7.5

Molto positiva la stagione del colombiano che è la marcia in più della Vecchia signora.

Marko Pjaca: 5.5

Ha deluso tutti, è arrivato come un grandissimo talento, si è infortunato e quando è tornato si è dimostrato un giocatore "normale" molto discreto.

Mario Mandzukic: 8

Uno dei migliori, un vero lottatore che si adatta a giocare in un ruolo che non è il suo giocando benissimo. Rientra spesso in difesa come se non bastasse.

Gonzalo Higuain: 7.5

Stagione inferiore all'ultima col Napoli, ma difficilmente avrebbe potuto ripetere i numeri mostrati con la maglia azzurra. Bella stagione anche se con le big e in UCL fatica ancora un po.

Paulo Dybala: 7

Bella stagione della Joya che sembra essere un veterano per come gioca. Sette solo perché i suoi numeri non sono esaltanti.

Reparto offensivo
: 7.5

Molto pericolosa la Juve in avanti, riesce a colpire sempre al momento giusto.


Allenatore: 7.5

Quando tutto andava bene, decide di migliorare ancora, cambia modulo e la scelta si rivela azzeccatissima. Non gli ho dato otto per il solito problema: il gioco.

Società
: 8

Marotta è un genio: chiunque compra si rivela un acquisto strepitoso. Quest'anno ha superato se stesso prendendo Pjanic e Higuain.

Complessivo: 8.5

Grandissima stagione, una Juve in difesa mostruosa che fa stancare gli e sa ripartire nel momento giusto per far male.



Se l'articolo ti è piaciuto lascia un like, nel caso contrario lascia un commento e dimmi cosa non ti è piaciuto. Seguite lasciate like alla Pagina Facebook, Il Blog del Tifoso. Un saluto, ci vediamo domani con un nuovo articolo.

Pagina Facebook

A cura di Simone Palumbo.

Commenti

Post popolari in questo blog

Ora Gerard tocca a te

Pagina Instagram
Pagina Facebook
Pagina Google+

Nella vittoria a Madrid contro il Getafe Valverde perde uno dei pezzi più pregiati della sua rosa, l'uomo mercato della calda estate blaugrana, chiamato a sostituire Neymar, ma che ora dovrà recuperare sia dall'infortunio, sia la condizione fisica e in più non sarà ancora integrato con il resto della squadra, quasi una stagione buttata per un "ragazzino" pagato quasi 150 milioni, ora costretto a star fermo per almeno 4 mesi.
Ma come l'infortunio di Milik nel Napoli, ha permesso di scoprire a Sarri la dote di bomber di Mertens, Valverde ora può puntare sul talento di Gerard Deulofeu, il canterano da quando è tornato ha sempre offerto grandi prestazioni quando è stato chiamato in causa. Ma l'ex Everton non è l'unico giocatore disponibile per Valverde in quel ruolo, l'infortunio di Dembélé da spazio anche a due giocatori quali Denis Suarez e Arda Turan, due giocatori pieni di talento ma che devono essere recu…

L'Italia si ferma contro il muro Spagna, fine del sogno azzurro. Analisi Euro U21, Spagna-Italia

Pagina Facebook
Pagina Instagram
Pagina Google+

A Cracovia l'Italia arriva senza Berardi e Conti per squalifica, li sostituiscono Calabria e Petagna. Gli azzurrini si trovano davanti la Spagna, l'avversario più tosto dell'Europeo.


La Spagna addormenta la partita con il solito Tiki-Taka e il ritmo è lento, non ci sono grandi azioni in un primo tempo squallido.
Inizia la ripresa, e ci sono ancora poche azioni. L'Italia difende molto bene ma al 53esimo lasciano uno spazio gli azzurrini e Saúl mette dentro da fuori area.
Al 58esimo fallo di frustrazione di Gagliardini, era già ammonito, doppio giallo in dieci gli azzurrini. Uomini di Di Biagio ci credono e con un'azione spettacolare dell'Italia in particolare di Bernardeschi, porta tutti a spazio poi il suo sinistro deviato finisce in rete.
Per la terza volta, si alza Cerri l'Italia segna.
La Spagna reagisce subito, dalla distanza sempre Saúl. In ritardo Donnarumma. Entra Cerri per Petagna al 73' l'It…