Passa ai contenuti principali

Il Mercato che farei S.S.C. NAPOLI

Eccoci tornati con una nuovo articolo del Mercato che farei, questa volta sono nei panni di Giuntoli, D.S. del S.S.C. Napoli. Iniziamo:



Il Napoli ha un budget di poco meno di 20 milioni di euro ma ricordiamoci che la Juventus deve pagare la seconda rata di Higuain di 45 mln. Il Napoli però deve spendere 33 mln complessivi per i riscatti obbligatori di Maksimovic e Rog, quindi i soldi effettivi sono 33 milioni.

Portieri:
Reina
Rafael
Sepe
Contini

Allora Sepe lo terrei come terzo, Contini lo manderi in prestito mentre per 2 milioni manderi via Rafael. Reina deve decidere Sarri perché è l'uomo spogliatoio, ma io lo venderei per 3 mln visto che interessa al Newcastle di Benitez. Al suo posto prenderei dell'Arsenal per 15 mln Wojciech Szczęsny. Serve un secondo, prenderei un giovane che potrebbe essere Meret oppure Lafont ma quest'ultimo costa troppo. Si può tentare con un parametro zero, i miei nomi sarebbero Caballero, Masip e Lux, scarterei però Caballero perché prende uno stipendio troppo elevato e andrei a prendere Masip. Avremmo quindi un bilancio in attivo di 23 mln e trai pali ci ritroveremo:

Szczęsny
Masip
Sepe

Difensori:

Koulibaly
Albiol
Maksimovic
Tonelli
Chiriches
Luperto
Lasicki

Sul discorso centrali, Luperto e Lasicki li manderi in prestito in una piccola in A mentre venderi a titolo definitivo Chiriches per 6.5 e anche Tonelli per 8. Maksimovic lo avevamo già riscatto per 20 mln. Il bilancio è di 37.5 mln, con questi soldi andrei a prendere Glik per 18 mln, il polacco conosce bene il campionato italiano e quest'anno ha anche giocato la Champions, nel caso fallisse la trattativa proverei con Garay del Valencia. L'argentino costa un paio di milioni in meno e conosce bene l'UCL ma non ha mai giocato in Serie A. Come quinto difensore prenderei Sainsbury per un milione. I centrali sarebbero quindi:

Koulibaly
Albiol
Glik/Garay
Maksimovic
Sainsbury



E a disposizione ancora 18.5 mln (In caso di acquisto di Glik). I terzini partenopei sono:

Ghoulam
Hysaj
Maggio
Strinic
Zuniga
Nicolao
Celiento

Celiento e Nicolao li manderi in prestito mentre venderi Zuniga per 1.5 mln e per 8 Strinic, infine venderi anche Ghoulam per una cifra intorno ai 15 mln. Lo sostituirei con Clichy che arriverebbe a zero dal City. Prenderei però un terzino di riserva, il profilo al quale ho pensato è Pezzella che arriverebbe per 500 mila euro. Insomma avremmo

Clichy
Hysaj
Pezzella
Maggio

Spendendo solo mezzo milione e incassandone 24,5 che sommati ai 18,5 che avevamo prima arriviamo a 42,5 per sistemare attacco e centrocampo. Andiamo a vedere proprio questo reparto:

Hamsik
Zielinski
Allan
Diawara
Jorginho
Rog
Giaccherini
De Guzman
Dezi
Grassi
Prezioso
Romano
Palmiero
Gaetano
Maiello

Venderei De Guzman per 3 milioni e tutti quelli che rientrano dal prestito li manderei a fare esperienza in giro fatta eccezione per Maiello che per 900 mila euro lo cederi a titolo definitivo. Venderei anche Allan per 16 milioni e comprerei con 18 Klassen dall'Ajax, si potrebbe anche vendere Jorginho per 19 mln, e prendere al suo posto uno tra Weigl e Rabiot pagando una cifra dai 18 ai 25 per il francese e i 23 ai 25 per il tedesco. Il Napoli avrebbe un centrocampo composto da:

Hamsik
Zielinski
Diawara
Rog
Giaccherini
Klassen
Weigl/Rabiot


Rimarrebbero 40,4 mln di euro (Ho considerato una spesa di 23 mln per Weigl/Rabiot). Sugli esterni il Napoli ha:

Insigne L.
Mertens
Callejon
Leandrinho
Zerbin
Dumitru
Bifulco
Anastasio
Insigne R.
Tutino

Cederei a titolo definitivo solo Dumitru, il prezzo sarebbe intorno ai 700 mila euro, gli altri tutti in prestito, ovviamente esclusi Lorenzo Insigne, Mertens e Callejon. Prenderei solo un sostituto di Callejon che potrebbe essere sia Giaccherini ma si potrebbe acquistare un giovane, io prenderei Di Francesco dal Bologna. I rossoblu potrebbero accettare un'offerta di 3 mln di euro, magari si potrebbe mettere Dumitru come contropartita.
Esterni che sarebbero quindi

Insigne
Mertens
Callejon
Di Francesco

Rimangono per le prime punte ben 31,1 mln. Gli attaccanti sono:

Milik
Pavoletti
Duvan Zapata
Negro

Negro lo manderi in prestito, mentre Zapata per 10 milioni potrebbe partire. Pavoletti invece lascerebbe Napoli per 15mln. Rimarrebbero 51,1 milioni di euro si potrebbe tentare di prendere Karim Benzema, il Madrid ha il mercato sbloccato e quindi potrebbe cedere il francese che farebbe far fare il salto di qualità al Napoli, questo sarebbe il colpaccio, sull'acquisto che sarebbe sulla bocca di tutti il così detto "colpaccio". Benzema grazie alla sua esperienza e alla sua fama internazionale farebbe diventare il Napoli un Top Club europeo, capace di lottare fino all'ultimo per lo scudetto, il nome importante. L'unico problema sarebbe il budget visto che l'attaccante del Madrid ha un valore di 60 mln, quindi bisogna aggiungere qualcosa o altrimenti si deve puntare su altro. I nomi potrebbero essere Giroud, Immobile oppure si può provare a riportare El Matador sotto il Vesuvio o Lacazette dal Lione


Gli attaccanti del Napoli sarebbero quindi

Benzema/Giroud-Immobile-Cavani-Lacazette
Milik

Il bilancio sarebbe pari a zero nel caso di acquisto di Benzema, Cavani o Lacazette, mentre in caso di acquisto di Giroud o Immobile avanzerebbero diversi milioni di euro.

Una possibile formazione titolare del Napoli 2017/2018 sarebbe composta da:

Szczęsny (Masip)
Hysaj (Maggio)
Albiol (Maksimovic) (Sainsbury)
Koulibaly (Glik-Garay) (Sainsbury)
Clichy (Pezzella)
Klassen (Zielinski) (Rog) (Giaccherini)
Weigl-Rabiot (Diawara)
Hamsik (Rog) (Giaccherini)
Callejon (Di Francesco) (Giaccherini)
Benzema-Cavani-Lacazette-Giroud-Immobile (Milik)
Insigne (Mertens) (Giaccherini)

Commenti

Post popolari in questo blog

Che partita... orrenda, l'Italia ne prende tre al Bernabéu. Le cause della sconfitta

Pagina Instagram
Pagina Facebook
Pagina Google+

"Vi stupiremo" queste le parole di Ventura alla vigilia del match contro gli iberci, e almeno su questo il tecnico della nazionale non ha sbagliato, nessuno però si aspettava una prestazione così brutta degli azzurri che in partita non sono mai entrati, giornata perfetta per la Spagna che ha potuto fare tutto quello che voleva, si è goduta le giocate di Isco e il ritorno del suo miglior marcatore, David Villa.


Ma quali sono le cause di questa pesante sconfitta?
Sicuramente il modulo ha inciso, le partite si vincono a centrocampo e non ti puoi permettere di andare ad affrontare la Spagna, che fa del possesso la sua arma migliore, con solo due uomini in mezzo al campo. Ma questo non è l'unico motivo per il quale l'ipotesi 4-2-4 doveva essere scartata immediatamente, gli azzurri contro la Roja si sono schierati con Darmian e Spinazzola, due che nei rispettivi campionati non hanno giocato neanche un minuto, e sebbene Darmian …

Italia: o si cambia o si resta a casa

Una sconfitta pesante da parte degli azzurri ieri sera alla Friends Arena contro la Svezia, una bruttissima prestazione degli azzurri, complice anche un arbitraggio scandaloso e un gioco molto scorretto dei giocatori svedesi. Tutti questi elementi messi assieme hanno portato ad un risultato che non ci fa per nulla piacere. Al ritorno a San Siro infatti, sarà assolutamente vietato prendere gol e bisognerà fare la partita perfetta se questa nazionale non vuole entrare nella storia per non essersi qualificata ai mondiali.

Il riassunto della partita
L'Italia sbaglia completamente l'approccio alla gara, pochissime occasioni create, la squadra sembrava che stesse aspettando di prender gol, nel finale sono saliti tutti ma senza una vera organizzazione tattica, il risultato è stato condizionato anche dall'arbitraggio, molteplici sono stati i falli degli svedesi non sanzionati, i nostri sono stati massacrati fisicamente, per non parlare del gol preso, nato da una distrazione della…

Ora Gerard tocca a te

Pagina Instagram
Pagina Facebook
Pagina Google+

Nella vittoria a Madrid contro il Getafe Valverde perde uno dei pezzi più pregiati della sua rosa, l'uomo mercato della calda estate blaugrana, chiamato a sostituire Neymar, ma che ora dovrà recuperare sia dall'infortunio, sia la condizione fisica e in più non sarà ancora integrato con il resto della squadra, quasi una stagione buttata per un "ragazzino" pagato quasi 150 milioni, ora costretto a star fermo per almeno 4 mesi.
Ma come l'infortunio di Milik nel Napoli, ha permesso di scoprire a Sarri la dote di bomber di Mertens, Valverde ora può puntare sul talento di Gerard Deulofeu, il canterano da quando è tornato ha sempre offerto grandi prestazioni quando è stato chiamato in causa. Ma l'ex Everton non è l'unico giocatore disponibile per Valverde in quel ruolo, l'infortunio di Dembélé da spazio anche a due giocatori quali Denis Suarez e Arda Turan, due giocatori pieni di talento ma che devono essere recu…